La furbizia, la paura e l’ammirazione

Montagne e valle, vicoli stretti in salita, di pietra e di terra, animali e terra, contadini chiusi, poveri, insicuri, sempre sottomessi a qualcuno o a qualcosa, contadini tanto tempo fa,  poi emigranti, poi mezzo arricchiti, con la paura di perdere tutto. Una paura che ci difende ma ci attanaglia, sempre. Che spesso e non sempre crea scetticismo. Che in altre occasioni crea disillusione. Keep Reading

Il professionista “arricchito”

Facciamo un patto, pensiamo al presente. Chi ha accumulato, negli anni passati, inizi a dare un suo contributo al pezzo di terra dove sta lavorando e dove ha acquisito la sua FAMA. Oggi il lavoro manca, i soldi non girano e così la vita sociale sembra sparita, alle iniziative di ogni sorta ci si crede sempre meno. Eppure c’è chi negli anni, nel nostro caro bel pezzo di terra, si è arricchito. E non parlo dei politici, questa volta. Ma di gente che ai politici sicuramente deve molto e che, oltre alla politica, ha fatto leva sui privati cittadini e i loro bisogni. Parlo dei professionisti. Non tutti, è ovvio. Ci sono anche quelli che hanno iniziato tardi e negli anni sono arrivati dopo, quando i posti erano già tutti occupati. O quelli che hanno scelto altre strade. Keep Reading

40 anni al Corso e l’incontro con Primo Levi

Storie by

“Avevo comprato delle tazzine da tè nuove, tutte colorate. Volevo fare una figura carina. Mio marito che lavorava all’Hotel Gottardo aveva invitato a casa Primo Levi e sua sorella. Avevano desiderio di conoscere me e il nostro bambino. Non sapevo chi fosse Levi, mio marito mi aveva detto che era uno scrittore. Quando sono arrivati a casa ho portato il tè nel salotto, accompagnato da pasticcini e biscotti, ma appena vedono le tazzine, lui e la sorella si commuovono.  Ho chiesto se il tè andasse bene, preoccupata, ma loro iniziano a piangere. Non capivo cosa stesse accadendo, pensavo di avere sbagliato qualcosa, ma ero anche contrariata. All’improvviso, entrambi si alzano, vengono verso di me e mi abbracciano. Mi chiedono dove avevo preso quelle tazze e io, esterrefatta, rispondo: ‘Dagli ebrei’, come si usava chiamare il negozio dove avevo comprato le tazzine. Si asciugano il viso, si siedono nuovamente per sorseggiare il tè, poi mi dicono ‘signora sa che queste tazze sono quelle che usavamo a casa nostra, prima della guerra?’. Non conoscevo la loro storia, mi sono poi informata e da allora ci siamo sempre incontrati ogni volta che sono venuti a Lugano. Ci siamo scritti spesso”.

Keep Reading

‘Ndernescional

Una delle maggiori aziende per la filatura e la tessitura del cotone che nacque e si estese nel Sud dell’Italia all’inizio dell’800 fu la SchlaepferWenner, fondata e portata avanti da Federico Alberto Wenner, cittadino di San Gallo che, insieme ad altri imprenditori svizzeri, si trasferì  nel Regno delle Due Sicilie per poter sfruttare la vitalità del mercato del lavoro, tanto che la SchlaepferWenner& C. nel 1837 dava lavoro a quasi 2000 operai. «Non solo svizzeri, ma francesi, tedeschi, inglesi. All’inizio del XIX secolo aspiranti imprenditori venivano al Sud perché l’economia stava crescendo tanto nei commerci, quanto nell’industria», ci conferma Pino Aprile, giornalista (ex vicedirettore di Oggi, ex direttore di Gente) oggi scrittore che da alcuni anni sta dedicando al Meridione d’Italia gran parte dei suoi libri, dal best seller Terroni(250 mila copie vendute) a Giù al Sud, da Mai più Terroni a Il Sud puzza (2013, Edizione Piemme). Keep Reading

Le formiche parlano di altro

Storie by

Il pomeriggio non è uno di quelli che ti aspetti al Sud in pieno luglio. L’estate 2013 tarda ad arrivare e la pioggia pomeridiana è una compagna di viaggio troppo riflessiva, immobile. E le chiacchiere con gli amici e i conoscenti non aiutano a darti una mossa. Crisi, economia, crisi, economia, crisi, economia: parole non più tanto vaghe come qualche anno fa, sempre più vicine, entrano in casa, nelle vite, nel risveglio mattutino. Pochi soldi, poco lavoro dignitoso. Parole diventate pietre dure che scavano dentro e annullano ogni desiderio se non quello di trovare una via di fuga, magari via di qua… Keep Reading

Go to Top

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com